Le adozioni fallite

Oltre al problema della differenza tra il numero di sentenze che ogni anno giungono a dichiarare adottabile un minore, sia esso italiano o straniero, e il numero (maggiore) delle famiglie disponibili ad adottare, c’è anche il problema dei cosiddetti “fallimenti adottivi”.
Secondo il Garante per l’infanzia, sono in aumento e riportano il minore a ritornare in comunità.
In queste strutture sono ospitati, secondo i dati del Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza, 14.781 minori, il 6,5% dei quali, stimabili in 1.900 unità, è stato dichiarato adottabile.